1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer>

50° Sci Club Valserina

PDF Print E-mail

 SCI CLUB VALSERINA

11 NOVEMBRE 1965

14 NOVEMBRE 2015


50 ANNI DI SUCCESSI E PROMOZIONE SPORTIVA

 Lo sviluppo dell’attività dello sci in Val Serina a tradizioni molto lontane a partire dagli anni 1916-1920.Nella prima edizione di CENTO ANNI DI SPORT A BERGAMO del 1986 a pagina 178 dove si parla dello sci nordico si legge che lo SCI CLUB OLTRE IL COLLE  è stato fondato nel 1916 .Da documenti avuti dalla famiglia di Maurizio Carlo si può vedere che già dal 1925 esisteva lo Sci Club OLTRE IL COLLE. In tali documenti si possono vedere gli iscritti allo Sci Club con le relazioni annuali del Presidente Ing. LECCHI,  direttore delle miniere , con i relativi bilanci. La organizzazione del campionato Lombardo 1931 di salto,fondo e slalom è mensionata con i costi dei premi come pure sono presenti le cambiali che venivano sottoscritte per comperare gli sci. La tessera F.I.S.I. in quegli anni costava  5 lire che raffrontate ad oggi era una cifra notevole visto il compenso orario LIRE 1,80 delle persone che avevano lavorato alla costruzione dei trampolini di salto di OLTRE IL COLLE E ZAMBLA ALTA.

 A tal proposito si ricorda che il noto atleta Maurizio Gerolamo detto Gioba aveva avuto in dono nel 1922 un paio di sci di Icori da suo zio Maurizio Pietro fù Gerolamo che aveva prestato il servizio militare della grande guerra nel Gruppo Alpini Sciatori del Monte Cervino e con questi inizio a fare le sue prime gare. Il Maurizio Gerolamo nel 1929 viene convocato in nazionale e partecipa al ritiro di Clavières con Achille Bacher,Enrico Colli e Erminio Sertorelli in preparazione delle gare internazionali di Cortina e le successive Olimpiadi di S. Moriz. Di quella trasferta ci sono le pezze giustificative dei costi affrontati LIRE 160. Non potrà partecipare a questi grandi appuntamenti in quanto viene richiamato a Oltre il Colle per una gara provinciale organizzata dal federale e non potè dire no perdendo la grande occasione della sua vita da sciatore.

Nel 1931 si disputano a Oltre il Colle i campionato lombardi di salto,fondo e slalom. Il salto si praticava su vari trampolini che venivano creati  di volta in volta :alla villa “Sala”, alla “Costa di Bare” ed infine l’ultimo impianto venne realizzato al Vandullo dove tuttora si possono vedere i manufatti a suo tempo edificati. A riguardo della costruzione del trampolino al Vandullo si sono ritrovati i documenti dei compensi dati a chi aveva prestato la propria opera.  Tale attività viene svolta fino agli anni 50. Questa attività è documentata anche  dalle numerose fotografie d’epoca presenti anche in pubblici esercizi. All’inizio degli anni 30 un giovane di Zambla Alta, Tiraboschi Gaspare classe 1910 che aveva partecipato a varie competizioni agonistiche mette a disposizione la sua esperienza per insegnare ai figli del Duce, Bruno e Romano Mussolini. I figli di Benito Mussolini frequentavano Zambla Alta e avevano in affitto la villa Benvenuti vicino alla fontana sotto la Casa Vacanze del Comune di Milano. Le loro vacanze erano organizzate dal generale Carini. A pranzo e a cena andavano presso il nuovo albergo Prealpi edificato in quegli anni da Bonaldi Giuseppe. Il campo scuola utilizzato per i primi approcci allo sci era nella zona della “Tribulina del Colle di Zambla” vicino all’attuale campeggio. Nello stesso periodo il Tiraboschi duellava con Maurizio Gerolamo detto Gioba anch’egli della classe 1910; Allora le gare di sci nordico erano paragonabili alle attuali sci alpinistiche, uno dei tracciati utilizzati era il seguente: partenza da Oltre il Colle, passando per il Vandullo, il Colle di Zambla, la Costa De Nebel, Posa di Ulem, ritorno Colle di Zambla, Pian della Palla, Mussa per arrivare a Oltre il Colle.  Lo sci club Oltre il Colle negli anni 30 partecipa a gare a livello provinciale e si ricordano trasferte particolarmente agitate sul percorso dell’abetaia di Schilpario in quanto gli atleti della valle di Scalve erano molto abili nell’utilizzare le loro piste anche per clamorosi tagli di percorso e presenza di gesso e cenere su tratti di percorso. Nel 1941 l'Italia organizza le OLIMPIADI a Cortina sostituendo il Giappone che aveva rinunciato essendo in guerra . Alla competizione    partecipa   l’atleta Maurizio Celeste classe 1916 in forza del Centro Sportivo Esercito nella  gara fondo-tiro per pattuglie militari e la sua squadra  composta da Achille Compagnoni Luigi Perenni e  Giovanni Fanton arriva TERZA.

Le olimpiadi del 1941 vengono declassate nel 1946 dalla FIS a Campionati del Mondo per il fatto che molte nazioni non avevano potuto partecipare per la Seconda guerra mondiale in atto. Fra la fine della grande guerra e gli anni 50 iniziano una serie di competizioni organizzate dalla società mineraria Sapez con atleti che partecipano a gare di fondo e di salto. Uno di questi è il Maurizio Adolfo classe 1925, soprannominato il baffo d’oro della Sapez. L’allora presidente dello sci club Sapez, perito minerario Folador autorizza il signor Carrara Giuseppe ad accompagnare un giovanissimo Carrara Luigi detto Gasparel ad una gara a Gressoney-Aosta. La gara  denominata Coppa del Consiglio della Valle  era a livello internazionale ad invito ed il Carrara Luigi su autorizzazione del direttore agonistico della nazionale italiana viene iscritto come italia B. Era il 17 gennaio 1949 e la trasferta venne effettuata con una motocicletta e la temperatura si aggirava sui – 10 C°. Il conduttore del motociclo, Carrara Giuseppe classe 1925 detto Pep raccontava che  all’autogrill di Novara venne aiutato a scendere dalla moto perché quasi congelato. A quei tempi alle gare si andava anche a piedi percorrendo la distanza da Oltre il Colle a Clusone nella mattinata prima della gara come fecero gli atleti dello sci club Fezzoli Sergio, Tiraboschi Innocente, Tagliaferri Giovanni e Ceroni Pietro.

A Serina si svolgono gare di fondo con partenza nella zona dell’attuale palazzetto dello sport e vicino all’attuale distributore sulla strada provinciale fino agli anni 60. Nel 1955 l’atleta di Serina Giovanni Carrara arriva terzo ai campionati italiani nella distanza dei 50 km. L’anno successivo, 1956, viene convocato per le Olimpiadi di Cortina e nelle 50 km arriva 17°. L’anno successivo giunge ancora terzo sulla stessa distanza, è il preludio alle grandi performance successive. Nel 1958 conquista la medaglia d’oro nella 50 km battendo Arrigo Delladio e Francesco Bottega. L’anno successivo giunge secondo battuto dall’eterno rivale Federico De Florian che è stato il miglior atleta azzurro della fine anni 50. Successivamente a Serina si forma lo sci club Lane B-B, ne fan parte Bonaldi Virginio, Bonaldi Luigino, Cavagna Giovanni ed altri giovani promettenti. Nella metà degli anni 50 una tragedia funesta l’attività dello sci a Oltre il Colle,  un giovanissimo atleta, Ceroni Romano, mentre stava salendo all’Alben per allenarsi scivola nel canalone della Forca Larga morendo. All’inizio degli anni 60 mancando in valle il riferimento di una società sportiva che sviluppi lo sci il Bonaldi Virginio si rivolge in città ad un giovanissimo Cav. Mangili (Goggi Sport) che con i suoi occhi furbi capisce la situazione e accetta di aiutare quei non più giovani atleti a continuare la loro amata attività agonistica. Nello stesso periodo il Parroco di Oltre il Colle, Don Mario Frosio, nel costituire le scuole di avviamento promuove una attività sportiva legata al CSI. LA società sportiva si chiama Sci Acli Oltre il Colle ed il parroco ne è presidente. Si ricorda una trasferta ai campionati italiani a Lorisia-Cuneo effettuata con il pulmino wolkswagen del laboratorio delle ragazze di Oltre il Colle. L’accompagnatore ufficiale Maurizio Adolfo e i ragazzi che parteciparono al campionato italiano erano per lo sci alpino Tiraboschi Giovanni e Manenti Osvaldo, per lo sci nordico Tiraboschi Arduino, Carrara Lino, Carrara Renato e Maurizio Ulisse. Nel 1966 viene organizzata la prima gara di sci alpino del CSI al Vandullo. In quegli inizi anni 60, un giovane imprenditore di Bergamo, dott. Berti Piergiuseppe che frequenta da tempo la zona in particolare il rifugio Saba sull’Arera stimolato da giovani appassionati di sci del paese e da alcune persone che da sempre promuovevano lo sci, Carrara Giuseppe con la moglie Milena e Manenti Amerigo, valutano la possibilità di fondare uno sci club a Oltre il Colle. L' 11 novembre 1965 lo sci club Oltre il Colle rifondato, fa richiesta di affiliazione alla FISI di Bergamo. Da subito lo Sci Club Oltre il Colle diviene un punto di riferimento per i ragazzi del paese e arrivano i primi risultati agonistici. Uno dei più promettenti che ha fatto le prime esperienze agonistiche nello sci club Dossena e Goggi è il Ceroni Giovanni detto Moro, che negli anni successivi vince la prima coppa italia di sci nordico e la medaglia d’argento nella 50 km disputata a Campo Carlo – Campiglio nel 1968, la medaglia d’oro viene vinta dal porta colori dei carabinieri Ulurico Kostner. L’anno successivo lo stesso Ceroni giunse pure secondo alla prima marcialonga dietro il solito Kostner. A Serina esiste lo sci club ma per scelta in quel periodo non promuove attività agonistica. Alla fine degli anni 60 e primi del 70 lo sci club Oltre il Colle si batte alla pari con i corpi sportivi militari nelle staffette dei campionati italiani assoluti e a livello regionale ogni domenica domina incontrastato. Dal vivaio si segnalano giovani promettenti che con i già collaudati atleti Ceroni (Moro), Tiraboschi Pietro ragioniere delle nevi, Carrara Luigi Fezzoli Sergio, Bertolazzi Gerardo si dimostrano subito di grande talento, in particolare si segnalano Carrara Lino, Maurizio Ulisse, Tiraboschi Arduino, Bertolazzi Fiorenzo, Carrara Angelo, Carrara Benedetto, Carrara Giampietro, Carrara Lorenzo, Palazzi Antonio, Carrara Ermanno, Carrara Pieralberto. Alcuni di loro negli anni successivi passando ai corpi sportivi militari raggiungeranno l’apice della loro carriera di atleta. Negli anni 70 lo sci club Oltre il Colle all’apice della sua notorietà accoglie nei suoi iscritti atleti come i fratelli Pietro e Giulio Capitanio perché a Schilpario in quegli anni l’attività agonistica fatica ad andare avanti. In quel periodo  anche dal punto di vista organizzativo lo sci club Oltre il Colle diviene famoso a livello nazionale per il trofeo Antonio Fasolin sostenuto dall’allora generoso presidente dott. Berti. Anche a livello internazionale si organizzano gare giovanili quali O.P.A.. Alcuni ex atleti ricordano ancora oggi la trasferta ai campionati italiani di Cogne con relativo rientro passando dalla miniera fino a Pila su di un carrello minerario senza sponde e totalmente al buio. Tale avventura era dovuta all’abbondante nevicata che aveva isolato totalmente la valle di Cogne per un’intera settimana. Che avventura !!!!!!.  Alla fine degli anni 70, inizio anni 80, con iniziativa di Cortinovis Livio, Dolci GiovanMaria, Parravicini Emilio ed altri si promuove una nuova associazione denominata Sci Club EKU Valserina, che si dedica inizialmente allo sci alpino. L’atleta olimpionico Gianni Carrara avvicina al biathlon Pieralberto Carrara che da tempo partecipa a gare di sci nordico come porta colori dello sci club Oltre il Colle.  Lo sci club Oltre il Colle perde pian piano gli stimoli anche se gli atleti nati nel suo vivaio e entrati nei centri sportivi militari continuano a far parlare di se a livelli nazionale e internazionale. Il massimo della notorietà si ha con la partecipazione di 3 atleti di Serina ma sciisticamente cresciuti nello sci club Oltre il Colle alle olimpiadi di Lake-Placid, Carrara Benedetto, Carrara Angelo, Tiraboschi Arduino. Lo sci club Serina che per alcuni anni non rinnova l’affiliazione alla FISI ma viene rifondato il 25 ottobre 1974 dal Gherardi e da Vincenzo Carrara. Lo stesso sci club organizza diverse edizioni dei campionati italiani di Biathlon a Valpiana nel nuovo impianto sportivo di Cà di Zoch. Lo sci club EKU  che diventa  Monistrol allarga la sua attività anche allo sci nordico e di fatto sopperisce alle difficoltà dello sci club Oltre il Colle in contemporanea allo sci alpino. Nel 1986 Maurizio Paolo stimolato dal presidente dello sci club Oltre il Colle che nel frattempo era stato nominato Manenti Amerigo prende in mano la situazione e cerca di ridare vita all’attività giovanile. Nel 1986 Maurizio Paolo diventa presidente dello sci club Oltre il Colle e con 2 appassionati, Sergio Fezzoli e Fiorenzo Bertolazzi ricomincia l’attività promozionale / agonistica.

 FIA

 In quel periodo la F.I.S.I. provinciale  è in cerca di nuovi appassionati che provengano dalle valli e l’allora presidente Walter Frigeni su indicazione di Amerigo Manenti trova in Maurizio Paolo un nuovo consigliere provinciale. La saggezza del presidente provinciale F.I.S.I. Walter Frigeni fa sedere allo stesso tavolo i presidenti degli sci club presenti in valle: Monistrol Valserina Cortinovis Livio, Oltre il Colle Maurizio Paolo, Serina Carrara Vincenzo per cercare di creare in valle un unico sci club che possa promuovere le varie attività dello sci.

Nell’autunno del 1987 presso l’albergo ristorante Neve di Zambla lo strategico presidente della F.I.S.I. di Bergamo Walter Frigeni organizza una cena e propone la fusione delle società presenti in valle. La serata ha un buon successo e in data 2 ottobre 1987 presso il notaio Marco Valerio di Bergamo viene fondato lo sci club Valserina-Oltre il Colle, i soci fondatori sono Cortinovis Livio, Dolci Giovanmaria, Maurizio Paolo, Maurizio Pierangelo e altri di Bergamo. Lo sci club Serina non aderisce all’iniziativa ma promuove la partecipazione dei suoi iscritti alle gare di lunga distanza promozionali. Per alcuni anni lo sci club si chiamerà Valserina-Oltre il Colle, divenendo nel 1990 sci club Valserina .all’insegna della collaborazione di tutti i cittadini della Valserina. Nel 1990 vengono organizzati dallo sci club Valserina i campionati regionali Allievi e Ragazzi sulle piste di Cà di Zocc (Valpiana). La F.I.S.I. in riconoscimento della promozione del biathlon giovanile assegna allo sci club Valserina l’organizzazione dei campionati italiani giovanili del 1992 che si svolgeranno alla Conca dell’Alben per scarsità di neve a Valpiana. Nella prima metà degli anni 90 lo sci club promuove l’attività di sci alpino, nordico e biathlon con un susseguirsi di entusiasmanti risultati agonistici. Lo sci club Valserina ha stimolato nel 1994 il Comune di Oltre il Colle e di Serina alla realizzazione dell’impianto sportivo di sci nordico dell’Alben completato con finanziamento della regione Lombardia in base alla legge regionale 36, la mancata realizzazione del poligono di biathlon ha però di fatto reso incompleto l’impianto stesso. Il finanziamento Regionale si era ottenuto con l'interessamento dell'Assessore Regionale Locatelli . Nella stagione 1995/96 lo Sci Club VASERINA in convenzione con i Comuni di OLTRE IL COLLE e SERINA inizia la gestione e la promozione delle piste dell'Alben che fino al 2002 continuativamente svilupperà rendendole una attrazione turistica sportiva di rilievo Regionale. Successivamente per scelte Amministrative la gestione viene data a altre associazioni ma nel 2012 i Comuni si rivolgono ancora allo SCI CLUB VALSERINA  per riprendere in mano la situazione che dal punto di vista tecnico non era più consona alle aspettative degli enti Pubblici. Dal 2011 e fino a scadenza  della convenzione nel  2018 le piste  di sci nordico e alpino dell'Alben continueranno ad essere gestite dallo SCI CLUB VALSERINA .

In questi anni di gestione delle piste lo sci club è stato impegnato  sia con i soci che dal punto di vista economico in quanto nonostante il supporto economico dei comuni la gestione è risultata passiva  in particolare per la scelta di continuare a fare degli interventi di miglioria delle piste.

Si spera che in un futuro abbastanza prossimo si possa rivedere la progettazione di un poligono di biathlon alle pendici dell’Alben.

Diversi atleti cresciuti nello sci club Valserina e poi passati ai vari centro sportivi : ESERCITO-CARABINIERI- FORESTALE - GUARDIA DI FINANZA in questi anni raggiungono risultati agonistici a livello mondiale con la partecipazione alle olimpiadi. La Val Serina a dato all’Italia ad oggi  8 atleti che hanno partecipato alle olimpiadi:

ü    SCI NORDICO PATTUGLIA 1  Maurizio Celeste – 1941Cortina

ü    BIATHLON                            1 Carrara Giovanni – 1956 Cortina

ü    BIATHLON                            2 Tiraboschi Arduino – 1976 Insbruk  1980 Lake Placid

ü    BIATHLON                            1 Carrara Angelo – 1980 Lake Placid

ü    SCI NORDICO                      1 Carrara Benedetto – 1980 L.Placid

ü    BIATHLON                            4 Carrara Pieralberto – 1988 Calgary  -  1992 Albertville

1994 Lilleammer- 1998 Nagano

ü    BIATHLON                            1 Carrara Erica     -      1992 Albertville

ü    BIATHLON                            1 Bonaldi Sergio  -       2006 Torino

L’atleta Carrara Pieralberto ha conquistato la medaglia d’argento alle olimpiadi di Nagano nel 1998 inoltre ha conquistato 3 medaglie d’oro e 2 di bronzo a varie edizioni dei campionati mondiali di Biathlon. A livello nazionale ha inoltre vinto 3 titoli di campione d’Italia. Altri importanti risultati sono stati raggiunti dai seguenti atleti:

Bonaldi  Sergio    Campione Mondiale Lunghe Distanze e di ski roll

Medaglia di argento campionati italiani Assoluti Biathlon

Campione Italiano Allievi  Biathlon  a Cogne

Carrara Bruno,3medaglie d’oro, una di argento e una di bronzo ai mondiali juniores.

.                         7 medaglie d’oro ai campionati italiani e vari altri titoli.

Polattini Marco, medaglia di bronzo ai campionati del mondo juniores di  biathlon a VOSS.

Bonaldi Alessandro, 5 titoli di campione d’Italia nelle varie categorie giovanili.

Carrara Erica,prima campionessa italiana assoluti di Biathlon 2 medaglie argento e 2 di bronzo.

Palazzi Antonio, campione italiano juniores Biathlon.

Carrara Michele, 5 medaglie d’oro, 6 d’argento nelle categorie giovanili Biathlon

Carrara Ronald, 5 medaglia d’argento, 6 argenti, 4 bronzo categorie giovanili Biathlon          .

Carrara Angelo, 5 oro, 4 argento, 3 bronzo fra campionati  italiani assoluti e giovanili di biathlon

e sci nordico.

Tiraboschi Richard, 2 argento e 1 bronzo campionati italiani giovanili  sci nordico.

Tiraboschi Ivo, 1 oro in staffetta sci nordico giovanile.

Tiraboschi Giacomo 1 oro e 1 bronzo giovanili biathlon e 4° posto ai  mondiali.

Tiraboschi Carolina  campionessa mondiale  master sci nordico,  atleta nazionale di Biathlon.

oro ai giochi della gioventù in staffetta

Carrara Einar         campione italiano giovani Biathlon    2 argento

Carrara Benedetto medaglia argento campionati italiani assoluti 1982, 2 medaglie di bronzo nella 50 km nel 82 e 83, bronzo nella 30 km 1981.

Carrara Gianluigi, 2 titoli italiani di sci alpinismo nel 1985 e 88.

Ceroni Giovanni Franco, argento nella 50 km del 68, vincitore della prima coppa Italia e secondo alla prima edizione della marcialonga.

A tutti gli atleti che in questi 50 anni hanno gareggiato  per le società che hanno formato la ossatura dell'attuale SCI CLUB VALSERINA  va un caloroso ringraziamento per il loro impegno dimostrato nelle varie competizioni che sicuramente va oltre il risultato agonistico che sicuramente è stato importante.

Vari atleti cresciuti nel vivaio del Valserina dopo aver fatto la carriera come atleta hanno prestato la loro esperienza come allenatori alla FISI :CARRARA ANGELO-CARRARA PIERANDREA- CARRARA RONALD-CARRARA MICHELE-BERLENDISI FRANCESCO – TIRABOSCHI

GIACOMO- PARRAVICINI PIERLUIGI altri sono diventati maestri di SCI

Le attività portate avanti dallo sci club Valserina dopo la fusione del 1988 sono state sostenute economicamente dai Comuni di Oltre il Colle, di Serina  e da sponsor in particolare dalle società della Famiglia Ghinzani  ( AUTO GHINZANI- MOTOR 3000-SUPERCAR-AUTOSOGNO) dalla SERBA PLAST e dalla banca di Credito Cooperativo di Lepreno divenuta poi di Sorisole e Lepreno ed ora Bergamo e Valli.

Tante altre società e persone hanno inoltre contribuito in varie maniere a sostenere il lavoro svolto in particolare relativamente alla promozione sportiva.

Un particolare ringraziamento va  agli allenatori e ai maestri che in questi anni hanno seguito i ragazzi considerato inoltre che molti di essi erano stati in precedenza atleti dello SCI CLUB.

Mi corre obbligo in riconoscenza al loro operato ricordarli :Carrara Angelo -Carrara Gianpietro- Fezzoli Sergio- Bertolazzi Fiorenzo-Carrara Mauro- Carrara Claudio- Carrara Pierandrea- Carrara Gianluca- Carrara Pieralberto – Carrara Bernardo- Cortinovis Pietro- Rizzi Cipriano- Rizzi Giancarlo- Tade' Celeste - Ghilardi Ferruccio-  Tiraboschi Arduino- Tiraboschi Carolina – Tiraboschi Francesco-Tiraboschi Giacomo



LA TRASFORMAZIONE DELLO SCI CLUB

E I PRESIDENTI

S.C. OLTRE IL COLLE    1965         S.C. VALSERINA EKU – MONISTROL  1979

BERTI PIERGIUSEPPE  1965-1979                                CORTINOVIS  LIVO 1979-1987

MANENTI AMERIGO      1979-1985

MAURIZIO PAOLO 1985-1987

S.C. VALSERINA-OLTRE IL COLLE  1987

CORTINOVIS LIVIO  1987- 1990

S.C. VALSERINA

CORTINOVIS LIVIO 1990-2001

LUISELLI TARCISIO 2001-2005

S.C. VALSERINA A.D.

RIZZI GIORGIO 2005-2007

MAURIZIO PAOLO 2007  2015

CONSIGLIO DIRETTIVO STAGIONE AGONISTICA 2015  2016

PRESIDENTE MAURIZIO PAOLO

VICE PRESIDENTE VICARIO  CARARRA ERICA

VICE PRESIDENTE ZANI ROBERTO

SEGRETARIO         TIRABOSCHI  FRANCESCO

CONSIGLIERI          ANESA            CLAUDIO

CARRARA       PIERANDREA

CARRARA       EINAR

DOLCI             ANDREA

LUISELLI        TARCISIO

PESENTI         MARIO

PIZZAMIGLIO SILVANO

CONSIGLIERI TECNICI       CARRARA      RONALD

TIRABOSCHI  GIACOMO

CONSIGLIERI  ATLETI         CARRARA      MICHELE

CARRARA      ODDVAR

REVISORE DEI CONTI         AGOSTI          LUIGI


IL FUTURO DELLO SCI CLUB VALSERINA A.D.

L'attuale direttivo in scadenza nel 2016 al momento del suo insediamento si era impegnato a continuare le varie attività legate alla promozione dello sci nelle sue varie specialità ed inoltre con la sottoscrizione delle convenzioni con i Comuni di Oltre il Colle e Serina si era impegnato nella gestione delle piste di sci del Monte Alben.  Questi impegni hanno visto coinvolti direttamente tanti soci con ottimi risultati agonistici promozionali e turistici . La novità che ci ha fatto molto piacere è che un buon numero di giovani della valle che praticano lo sci alpinismo hanno concretizzato la iscrizione allo sci club per continuare la loro attività ma sotto una unica bandiera. Questa nuova iniezione di gioventù nelle file dello sci club ha di fatto dato una nuova prospettiva per un futuro ricco di ulteriori soddisfazioni agonistiche  e promozionali.

OLTRE IL COLLE 14 NOVEMBRE 2015

IL PRESIDENTE  MAURIZIO  PAOLO